Fabergamo | Il festival dedicato a Fabrizio de André a Bergamo

Dal 10 al 13 gennaio 2019

Fabergamo, il festival dedicato a Fabrizio de André, arriva a Bergamo da giovedì 10 a domenica 13 gennaio 2019, in occasione del 20° anniversario della sua morte.

Un evento da non perdere vi aspetta a Bergamo. Fabergamo è infatti un percorso artistico e culturale intorno alla figura di De André, considerato uno dei più grandi cantautori italiani di tutti i tempi. Organizzato dall’Associazione Chitina Artistica e da Macondo Caffè Letterario, per ricordarlo e per rendere le sue tematiche attuali anche nei nostri giorni, in cui prevale il disinteresse. Protagonisti delle giornate saranno incontri nelle scuole, concerti, spettacoli e racconti, che vi faranno viaggiare attraverso il pensiero di Faber, soprannome che fu dato a De André dall’amico Paolo Villaggio.
In questi appuntamenti scoprirete i linguaggi della musica, delle arti visive, della letteratura, del teatro, della narrazione e delle tematiche care a Fabrizio De André. Molte sue canzoni raccontano infatti storie di emarginati, ribelli e prostitute.

Giovedì 10 gennaio il primo appuntamento del Festival vi porterà all’Upperlab. Dalle 21 Gerardo Ferrara sarà testimone del festival, con il maestro Tonino Macis. La parte letteraria sarà affidata allo storico Alberto Scanzi, che vi farà scoprire un collegamento tra Bergamo e Genova, raccontando la figura dei “Camalli Genovesi”. Assisterete anche all’interpretazione di “Via del Campo” ed altre opere, a cura del duo Davide Bortolai e Maria Laura Talarico.

Venerdì 11 gennaio presso l’IPIA Pesenti alle 11 ci sarà l’incontro “Il suonatore Jones”, con Zac e gli artisti del Castello di Zakula a Cormano, tempio della street art milanese. L’incontro si terrà anche alle 19 presso il Macondo Caffè Letterario, dove farete anche un viaggio tra le copertine dei dischi grazie a Paolo Mazzucchelli.

Sabato 12 gennaio dalle 18 presso il Macondo Caffè Letterario vi aspetta l’incontro dal titolo “Creuza de ma”, con un dialogo tra Gerardo Ferrara e lo scrittore saggista Walter Pistarini, che commenterà anche i brani eseguiti nella serata. Il dialogo sarà seguito dall‘Etno-Jazz sulle parole delle canzoni di De André con Dudù Koautè, Guido Bombardieri e Francesco Palma.

Domenica 13 gennaio dalle 17 presso l’Upperlab arriva l’incontro “Se ti tagliassero a pezzetti”, dove Paolo Finzi presenterà il suo ultimo libro “Che non ci sono poteri buoni” e approfondirà il pensiero anche anarchico di Fabrizio. Infine assisterete all’adattamento teatrale degli scritti sulle donne di Fabrizio de André “Amori, puttane, streghe e streghette”, un omaggio tra musica e poesie a cura di Fabio Iavarone, con musiche eseguite da Riky Anelli, Francesco Matano e Tonino Macis.

L’ingresso sarà libero. L’evento è organizzato con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio de André onlus, del Comune e della Provincia di Bergamo. Per maggiori informazioni clicca qui.

Locandina Fabergamo Festival