Voglia di viaggiare? Con i libri si può. Da Bergamo verso mete vicine e lontane…

I nostri spostamenti sono limitati e la mente vaga alla ricerca di una via di fuga. Così, mentre sogniamo di poter preparare di nuovo i bagagli per partire verso mete vicine e lontane, possiamo fare qualcosa che non costa nulla: viaggiare con i libri. Leggere è una forma di viaggio meravigliosa che supera i limiti del lockdown, delle zone colorate, delle nostre condizioni economiche. È forse la forma di viaggio più pura di tutte, quella universale ed eterna.
E se non possiamo andare ad acquistare i libri personalmente dal nostro libraio di fiducia o non possiamo andare nella nostra biblioteca rionale, ecco che ci vengono in aiuto dei servizi di volontariato di consegna dei libri a casa. Come quelli che vi racconteremo qui, organizzati dal Comune di Bergamo.


Cominciare il viaggio con un libro

Viaggiare significa immergersi in una situazione nuova, fatta di volti, lingue, sapori, colori, storie e stili di vita differenti. Viaggiare significa scoprire ciò che non conosciamo, farci emozionare dal diverso, catturare tutta la bellezza che il mondo ci regala quando ci immergiamo nell’ignoto.

Per ottenere tutto ciò, hai bisogno di muoverti? Hai bisogno di prendere un aeroplano e andare dall’altra parte del mondo? Devi spendere migliaia di euro?

No, perché la forma di viaggio più basilare è quella mentale. Hai presente quando ti ritrovi a fantasticare sul prossimo paese che visiterai o su un’avventura passata da qualche parte nel mondo? Ecco, se non puoi muoverti, puoi cominciare il tuo viaggio con un libro: PortAMi un libro e Biblioteca a casa tua.

 

 

Le città italiane nei libri

Per molti, infatti, leggere un libro significa viaggiare con la mente ed esplorare epoche e luoghi sconosciuti. Ne abbiamo parlato anche durante la trasmissione Bergamotto e a Tè con Me negli scorsi giorni.

Così la vede anche Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, che ha deciso di stilare una classifica delle città più popolari nei libri, per viaggiare anche comodamente dal divano di casa. Si sono fatti aiutare da Google Book, il progetto di digitalizzazione della biblioteca universale.

Dai dati presenti su Google emerge che tra i 19.000 testi in lingua italiana scannerizzati solo lo scorso anno, le nostre città italiane sono molto presenti coi loro vicoli, quartieri e particolarità. Questo significa che basta scegliere il libro giusto per cominciare a viaggiare. A proposito, sapete che ci sono dei bei gialli ambientati a Bergamo che ci fanno fare il giro della città senza uscire di casa?

Città nei libri


PortAMI un libro

PortAMI un libro è il progetto del Comune di Bergamo in collaborazione con Confesercenti Bergamo e Ascom Bergamo finalizzato proprio a favorire la costruzione e il mantenimento delle relazioni tra i cittadini a partire dai libri, grazie alla partecipazione dei volontari di BergamoxBergamo che fanno da tramite tra la necessità del cittadino e la libreria.

“PortAMI un libro” funziona in modo molto semplice: la persona che desidera ricevere un libro contatta il libraio di fiducia (sia librerie indipendenti che le grandi catene di distribuzione) che, a sua volta, chiama il numero unico BergamoAiuta (342 0099675) per chiedere l’aiuto di un volontario pronto a effettuare la consegna.

Insomma, non c’è solo Amazon. 😉

 

La biblioteca a casa tua

Con l’obiettivo di garantire a tutti i cittadini di Bergamo una continuità nei servizi culturali forniti dalle biblioteche, a partire da lunedì 23 novembre prende il via La Biblioteca a casa tua, il nuovo servizio gratuito di consegna a domicilio ai cittadini di Bergamo di libri, dvd e cd richiesti in prestito dalle biblioteche comunali di Bergamo, compresa la Biblioteca Angelo Mai.

Le consegne dei libri prenotati avvengono entro tre giorni lavorativi dalla richiesta, dal lunedì al venerdì, previo appuntamento con l’utente. Il prestito ha la durata di 30 giorni. Le restituzioni possono avvenire in occasione di una successiva consegna oppure, a cura dell’utente, presso i box posizionati all’esterno delle biblioteche Tiraboschi, Colognola e Pelandi.

Per sapere come richiedere il prestito, scoprilo sull’immagine qui sotto:

Servizio Bibliotecario consegna libri istruzioni