Oro Digitale | Pagina Facebook aziendale: gli errori da evitare assolutamente

Gestite direttamente la vostra pagina Facebook aziendale? Scopriamo insieme un utile elenco degli errori più frequenti da evitare.

di Mikel Capelli

Se siete artigiani, commercianti, startupper o titolari di una piccola attività probabilmente vi sarete ritrovati nelle condizioni di non disporre, almeno inizialmente, di un budget ideale per affidare la vostra comunicazione online a dei professionisti o ad una web agency che possa realizzare per voi un piano di comunicazione ed una strategia digitale su misura.

Ecco quindi che uno dei primi passi obbligati è quello dell’apertura e della gestione fai da te della vostra pagina Facebook con il nobile intento di trasmettere tutta la qualità dei vostri prodotti e servizi al popolo della rete: e che ci vorrà mai! Basta qualche foto, qualche post simpatico ed il gioco è fatto… forse.

Fate molta attenzione: bastano pochi click errati per far crollare tutto il castello della vostra professionalità e reputazione online.

Sicuramente a voi questo non capiterà mai ma nel dubbio vi agevolo un bel listone, di quelli che piacciono tanto ad internet, di cose da evitare assolutamente per non distruggere il vostro social business:

– Per favore non mettete nella foto del profilo il vostro bel faccione (a meno che non si tratti di un personal brand) ma il logo della vostra attività e possibilmente con una risoluzione adeguata (no immagini sgranate, sfuocate, futuristiche ed incomprensibili). La foto del profilo identificherà ovunque la vostra comunicazione e interazione attraverso i social e va da sè che dovrà sempre essere immediatamente riconducibile alla vostra identità aziendale.

Non scrivete post personali sulla vostra pagina aziendale. Vi assicuro che chi ha messo un bel like alla vostra pagina non è interessato alla vostra vita quotidiana. Quindi evitate sbirrate con gli amici, foto dei piedi sulla sdraio in riva al mare, gattini, selfie pucciosi allo specchio: tutto questo relegatelo alla vostra timeline personale poichè va benissimo quando è condiviso fra amici e conoscenti ma è fortemente deleterio quando compare all’interno della vostra bacheca aziendale.

– Se avete deciso di aprire una pagina che parli della vostra attività beh, guarda un po’: dovete parlare della vostra attività. Quindi va benissimo condividere contenuti di altre pagine ma a patto che non diventino il solo contenuto della vostra bacheca. Se scegliete di condividere inoltre assicuratevi che il contenuto sia in linea con il vostro business e non con le vostre passioni personali.

– Sorpresa: le persone commenteranno. Nel bene e nel male. Quando vi metteranno pollici alti, manine che applaudono e cuoricini sarete felici ma guarda un po’ potrebbe arrivarvi anche qualche commento negativo. Consiglio? Non agite di impulso, non cancellate a me no che sia palesemente offensivo o contenga volgarità, ma gestite sempre attraverso una risposta.

I vostri post non sono i cartellini dei prezzi dei vostri prodotti. Facebook non è un cartellone pubblicitario dove mostrare solo quanto costate, quanto sconto fate, quanto risparmio offrite, quante belle promozioni applicate. No grazie: l’offerta è valida solo se attorno riuscite a costruire una comunicazione solida della vostra unicità.

La vostra pagina non sono solo i vostri post. Completate tutte le sezioni, siate il più precisi possibili, inserite tutte le informazioni che ritenete utili per i vostri clienti, dall’indirizzo agli orari di apertura fino alle coordinate per comunicare con voi.

– Infine, per favore, non la abbandonate. La vostra pagina intendo: se vi accorgete di non avere la possibilità di curarla a modino piuttosto chiudetela: una pagina che mostra l’ultimo post pubblicato in un tempo lontano lontano e con le ragnatele in copertina non è solo triste ma vi sottrae quotidianamente e silenziosamente tanti possibili nuovi clienti che trovandosi davanti agli occhi una landa deserta cercheranno quel che offrite voi da un altro concorrente con una pagina facebook sempre aggiornata.

Mikel Capelli
è consulente di Web Marketing per le piccole e medie imprese a Bergamo,

ha un debole per la musica degli anni ’70 (quella bella, dice) e per le cose fatte bene.

Per Radio 2.0 ha scritto anche:
Oro Digitale | Imprese e innovazione a Bergamo: l’importanza del web
Oro Digitale | Il valore di un’impresa su Facebook non si misura con i Like
Oro Digitale | Quanto conta la presenza online di un’impresa a Bergamo?
Oro Digitale | L’importanza di una strategia social per un’impresa locale

Bergamo digitale