Buon compleanno Radio 2.0 – Bergamo in Aria!

Buon compleanno Radio 2.0 Bergamo in Aria. 13 anni. 13 anni pieni di sogni, di impegno, di amici e di storie da raccontare. Una in particolare: la nostra e la vostra storia.

E’ il 20 ottobre 2007 (non una data a caso) quando nasce ufficialmente Radio 2.0. Con l’arrivo della banda larga Radio 2.0 può trasmettere 24 ore su 24 sul web. A Internet, e alla rapida diffusione dei social network, s’ispirano il suo nome e il suo claim: 2.0 vuol dire nuovo, aperto e interattivo, e il claim scelto, libertà è partecipazione, rafforza quest’idea.

Radio 2.0 è un’associazione indipendente, con un presidente, un direttivo e diversi soci che negli anni diventeranno sempre di più.

 

Da progetto web a emittente radiofonica

Dopo 4 anni, nel 2011, l’anno della prima grande svolta: Radio 2.0 diventa un’emittente radiofonica a tutti gli effetti.  Il 14 settembre 10 dei soci di Radio 2.0 si ritrovano nella sede di un notaio di Bergamo, dove viene firmato “il rogito” che rileva la concessione di Radio E, la radio delle diocesi di Bergamo che da qualche tempo era in vendita.

Nel 2014 un nuovo momento importante: Radio 2.0 estende i propri studi con la nascita dello studio remoto in Valle Imagna, a Sant’Omobono, ospitato presso l’ufficio turistico. Le ambizioni non mancano, ma per “fare servizio”, per farsi sentire oltre il web, serve una frequenza FM che copra almeno la zona della Valle Brembana. Per la prima volta, il gruppo di Radio 2.0 si confronta quindi con realtà radiofoniche imprenditoriali e si prepara a contrattare per l’acquisto di una frequenza: un gioco di domanda e offerta in cui le occasioni sono rare e l’impegno economico consistente. L’occasione arriva: il 10 febbraio un nuovo atto sancisce l’acquisto dei 93.600 MHz dalla postazione di Spettino, nel cuore della Valle. Due settimane dopo, Radio 2.0 torna a trasmettere in FM, su un territorio che va da San Pellegrino Terme a Passo San Marco.

 

Il rilancio e i piani per il futuro

Il 2015 è l’anno del rilancio e delle grandi novità per la radio. Il 18 novembre, Radio 2.0 sbarca sul canale 708 del digitale terrestre TV, diffondendo il proprio segnale audio su 7 province. Il 25 novembre, grazie a un progetto avviato 2 anni prima e in collaborazione con la Comunità Montana Valle Brembana, viene attivata una seconda frequenza: la 92.800 MHz dalla postazione di Monte Cavallo, che completa la copertura di Zogno e della bassa Valle. Vengono implementate nuove funzioni nella rete di collegamento e sincronizzazione dei ripetitori, esclusivamente via IP.

Il 2016 è l’anno dei grandi numeri. Il progetto di radio locale piace e aumentano gli investimenti pubblicitari. Radio 2.0 esce sistematicamente dagli studi per supportare vari eventi sportivi e non: diventa radio ufficiale del Volley Bergamo seguendo le dirette sportive, e partecipa come radio satellite al Festival di Sanremo e a Radio City Milano. Vince un bando che le permette di sviluppare la sua prima app: un veicolo informativo di contenuti locali battezzato “Vallintasca”.

 

I primi 10 anni

Nel 2017 si spengono le prime 10 candeline. Il compleanno è anche l’occasione per presentare il nuovo sito. Nel 2018 Radio 2.0 trasferisce la propria regia in cloud; nello stesso anno, è tra le prime emittenti in Italia ad essere presenti su Google Home e Amazon Echo con action e skill autoprodotte. Gli ascolti online crescono fino a stabilizzarsi sui 2.000 ascoltatori unici al giorno medio.

 

Si diventa Radio 2.0 Bergamo in aria

Nel 2019 Radio 2.0 cambia claim e linea editoriale, affacciandosi su tutta la provincia. Ora è “Radio 2.0 – Bergamo in aria”. Nuovi soci e nuove prospettive di crescita alimentano ancora la fantasia e la passione del gruppo che sostiene la radio. Inoltre, il 7 marzo, dopo una lunga procedura di selezione comparativa, il Ministero dello Sviluppo Economico assegna a Radio 2.0 i diritti d’uso per la frequenza 1584 kHz in onde medie relativamente alla provincia di Bergamo.

 

Il 2020 un compleanno all’insegna del 13

Ed eccoci arrivati al 2020, l’anno del 13. L’anno che ha cambiato il mondo e che ci ha fatti sentire tutti più vicini. Lo festeggiamo insieme a voi, dai nostri studi sparsi in tutta Italia. Alessandro Fizzotti e Silvia Poletti, Alessandro Stefanoni, Raffaella Garofalo in redazione, Tatiana Galbusera, Adriana Paratore, Ale Rinaldi alla parte tecnica, Mike Capelli, Francesco Sciarretta, Paolino, Frankie, Gabriele Brioschi, Gerry, Danilo Massano, Max Martinelli, Andrea Berfio, Antonella Saporito, Andrea, Matteo Persico e Beppe Mazzoleni come tecnici, Davide Cortinovis, Chiara Raineri, Stella Sirtori, e ultimo ma non ultimo Piero Rigolone, direttore editoriale, sono tutti qui, con noi, con voi.

In questi 13 anni ci avete dimostrato sempre grande affetto e siete stati sempre più numerosi come una grande famiglia che si allarga! Qualcuno di voi ci ha visto crescere, qualcun altro ci ha scoperto da poco, qualcun altro ancora ci conosce così bene che ormai si sente ormai parte della famiglia e dialoga costantemente con gli speaker della radio attraverso il sito, whattsapp o i nostri social.

Ecco, questi 13 anni li dedichiamo a tutti voi e a tutti noi.