Oro Digitale | Imprese e innovazione a Bergamo: l’importanza del web

Bergamo ed il web marketing: abituata ad alzare le antenne (per una volta digitali e non radiofoniche) quando si tratta di idee imprenditoriali, la provincia orobica ha intuito le enormi potenzialità che la rete può offrire alle aziende.

di Mikel Capelli

Partiamo da un dato fresco fresco: la frequenza di ‘start up’ innovative sul numero totale delle imprese a Bergamo, da un dato fornito da Unioncamere, è più del doppio della media nazionale: ovvero 56 anzichè 26 ogni 10mila imprese.

Una buona notizia quindi, ma se andiamo ad analizzarla inserita nel contesto nazionale? Come è messa l’Italia?

Presenza Web delle imprese nell’ Unione Europea

Oltre metà classifica, se vogliamo essere ottimisti,: quasi in fondo al resto dei paesei europei se invece ci dotiamo di sano realismo.

Sembrerebbe quindi non essere lo scenario migliore dove investire per un’azienda, eppure qualcosa finalmente si sta muovendo. Anzi, più di un qualcosa: questo è il grafico (dati del 2018: nel primo semestre 2019 il trend è ulteriormente in crescita), basato sulle intenzioni di investimento delle imprese nelle nuove tecnologie e sulle loro potenzialità di innovazione sia dal punto di vista strutturale che, soprattutto, comunicativo:

Intenzione di investimento itc 2018 – Italia – Fonte: Indagine sul clima di fiducia delle imprese

In questo scenario Bergamo è una delle province italiane che più di altre sta trainando l’innovazione digitale nel belpaese e lo sta facendo con la consueta dedizione al lavoro che la contraddistingue unita alla concreta comprensione della potenzialità che il web apporta indiscutibilmente alle PMI.

Nel 2019 quindi, se ancora non fosse abbastanza palese, non basta solo essere presenti in rete per una realtà lavorativa ma è indispensabile farlo proattivamente con strategie digitali e comprensione delle dinamiche che la rete propone quotidianamente e che sono da sempre in continua evoluzione.

Qualche suggerimento per i neo imprenditori ma anche per chi si trova ad affrontare nuovi modelli di web marketing? Cominciamo da quelli essenziali.

  • Internet non è un enorme cartellone pubblicitario: se stai pensando di muoverti online (bravo!) per aumentare il tuo giro di affari, dare risalto alla tua attività e quindi aumentare clienti e fatturato la prima cosa che devi comprendere è che il linguaggio della rete, la sua comunicazione e le sue logiche commerciali si muovono in maniera totalmente differente rispetto agli archetipi della vecchia pubblicità tradizionale offline. Se sei un nativo digitale puoi benissimo saltare questo paragrafo e passare oltre ma se appartieni a quella fascia di imprenditori nata prima degli anni ’80 forse è bene che tu sappia la differenza per comprendere come investire – e al meglio – il budget previsto per visibilità aziendale.
  • La comunicazione sul web è sempre orizzontale e non verticale, anche quella commerciale: scordati di applicare alla rete le vecchie logiche imposte dall’alto – come quelle ad esempio di un classico spot televisivo locale realizzato con la speranza che il giusto cliente nel giusto momento possa vederlo capitandoci per caso in una notte di mezza estate.
  • Online tutto è misurabile e profilabile: in ogni momento la portata ed i risultati delle tue campagne pubblicitarie sono misurabili e quindi è possibile indirizzarle verso il giusto target, modificarle in tempo reale e gestirle in base al risultato. Un vantaggio niente male rispetto ad un investimento alla cieca basato su stime non misurabili.
  • Il contenuto della tua comunicazione sarà sempre fondamentale ma potrà sempre essere personalizzato per ogni tuo singolo cliente attraverso strumenti che la rete stessa ti fornisce, per esempio utilizzando tecniche di email marketing.

Infine ricordati una regola che vale sempre per la tua comunicazione aziendale, anche fuori dalla rete, ma che internet amplifica in maniera esponenziale:

se offri qualità e cortesia, se hai ampio parcheggio, se sei presente sul mercato da anni, se hai competenza e professionalità, se da te ‘ci si sente come a casa’, se segui il cliente in ogni fase della lavorazione allora… sei uguale a tutti gli altri. Quindi?

Quindi trova la tua unicità e la giusta strategia digitale per comunicarla.

Mikel Capelli è consulente di Web Marketing per le piccole e medie imprese,
ha un debole per la musica degli anni ’70 (quella bella, dice) e per le cose fatte bene.

Per Radio 2.0 ha scritto anche:
Oro Digitale | Il valore di un’impresa su Facebook non si misura con i Like